Informativa di carattere economico e fiscale

Pubblichiamo di seguito un estratto dell’informativa prodotta dalla CdA Nazionale dei Logopedisti, in modo che tutti gli iscritti possano discuterne con i propri consulenti.

Il 20 maggio il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali1, successivamente pubblicato in Gazzetta Ufficiale come Decreto Legge 25 maggio 2021, n. 732 e comunemente denominato Decreto Sostegni bis. Tale decreto contiene numerose misure a sostegno dei lavoratori e delle famiglie3.

In particolare, segnaliamo il cosiddetto Contributo a fondo perduto per i titolari di Partita IVA, di cui all’Art. 1. Il contributo sarà erogato, a partire dal 16 giugno, in modo automatico e con le medesime modalità ai professionisti che hanno ottenuto il contributo del primo Decreto Sostegni. Dal 23 giugno si potrà chiedere il cosiddetto “contributo alternativo”, ovvero un contributo che calcola la differenza delle entrate non sulla media mensile dell’anno 2020 rispetto alla media mensile dell’anno 2019, bensì sul periodo aprile 2020 – marzo 2021 rispetto al periodo aprile 2019 – marzo 2020. Anche chi ha ottenuto il contributo automatico potrà richiedere il contributo alternativo, andando eventualmente incontro a un conguaglio comprendente gli importi già percepiti. In data da definire sarà possibile richiedere il “contributo perequativo”, basato sulla diminuzione del risultato d’esercizio del periodo d’imposta 2020 rispetto al periodo 2019. Anche in questo caso andranno considerati i contributi già ottenuti. 4

Ancora per i titolari di Partita IVA, ricordiamo che il termine per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati delle spese sanitarie del primo semestre 2021, è fissato al 31 luglio 2021, come da Art. 2, comma 1 del Decreto 29 gennaio 20215.

Da segnalare le novità relative agli Assegni al Nucleo Familiare6 che dal 1° gennaio 2022 saranno sostituiti dall’Assegno unico per i figli a carico. In attesa di ciò, si avranno dal 1° luglio 2021 delle misure ponte, ovvero degli aumenti (in base al numero di figli) per chi già percepisce gli ANF e un Assegno unico ponte per chi non gode attualmente di questo beneficio, come lavoratori autonomi e disoccupati7.

1: https://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-die-ministri-n-20/16913
2: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/05/25/21G00084/sg
3: https://www.lavoro.gov.it/notizie/Pagine/COVID19-in-Gazzetta-Ufficiale-il-Decreto-Sostegni-bis.aspx
4: https://www.ipsoa.it/documents/finanziamenti/imprenditoria/quotidiano/2021/06/16/contributo-fondo-perduto-automatico-via-pagamenti-imprese-professionisti
5: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/02/06/21A00671/sg
6: https://www.inps.it/prestazioni-servizi/assegno-per-il-nucleo-familiare-anf
7: https://www.informazionefiscale.it/assegni-familiari-tabelle-ANF-2020-importo-calcolo-domanda-INPS

Di seguito la comunicazione originale: